Bello Figo, 21enne rapper che dileggia i luoghi comuni razzisti contro gli extracomunitari, non potrà esibirsi a Diano San Pietro, dopo le minacce dell’estrema destra neofascista. Per le troppe polemiche titolari della discoteca “Vintage Pop” hanno preferito rinunciare all’esibizione prevista per sabato 18. Come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa” Bello Figo, pseudonimo di Paul Yeboah, spesso volutamente fastidioso con la sua ironia, è nel mirino della destra estrema e ha già ricevuto minacce, dovendo rinunciare a serate a Brescia, nel Mantovano e a Roma.