Rari Nantes Imperia: le ragazze vincono contro la Marina Militare per 23-7
Marcatori:
Imperia: Risso, Amoretti 4, Matàafa 1, Cuzzupé 4, Stieber 1, Mirabella, Crocetta 1, Garibbo 2, Ruma 1, Bencardino 5, Drocco 4, Ciccione, Di Mattia. All. Stieber
Marina Militare La Spezia: Ricotta, Santeramo, Sbrana, Pisacane M 7, Mariano, Pisacane C, Fioribello, Bonati, Storai, Malacalza. All. Bassan

Parziali: 2-1; 7-3; 8-3; 6-0
Superiorità: 7 su 9 (RN), 2 su 13 (MM)

Terza partita del campionato di A2 oggi per le pallanuotiste della Rari Nantes Imperia che, alle ore 12 h, hanno sfidato la Marina Militare La Spezia, vincendo l’incontro con una raffica di goal, che ha portato al risultato di 23 a 7. Partita dei record, sia per il punteggio delle imperiesi, sia per i goal delle sfidanti, messi a segno da un’unica giocatrice: Michela Pisacane.

Il primo tempo si apre con un goal delle spezine al 5.50′ a cui segue la risposta del capitano Martina Bencardino in superiorità numerica al 4.50′. Grande parata di Matilde Risso a cui segue una rete di Laura Drocco.

Il secondo tempo vede la conquistata della palla di Laura Drocco a cui segue un goal della Amoretti e quindi di nuovo quello della Drocco al 6.56′. Raffica di goal messi a segno dalla Rari Nantes: Bencardino al 6′ quindi Matàfa e Cuzzupè. Rigore a favore dell’Imperia tirato dalla Crocetta che viene però parato. Proseguono i goal imperiesi: ancora Amoretti e Cuzzupè.

Terzo tempo esagitato, che inizia con una doppietta di Martina Bencardino, seguito dal goal di Giulia Cuzzupè al 5.16′. Ancora Martina Bencardino che con il suo quarto goal, che porta la Rari Nantes a 13 reti. Nuovo rigore per la squadra di Imperia battuto e segnato da Amoretti. Continuano i goal per le imperiesi: Drocco quindi Crocetta, Stieber.

Il quarto tempo viene avviato da un nuovo goal della Amoretti seguito da quello della Ruma. Ancora un rigore a favore dell’Imperia tirato e segnato da Margherita Garibbo. Debutto del portiere Chiara Di Mattia, quindi nuovo goal di Laura Drocco, seguito da quello della Cuzzupè.
Ancora goal, anche nell’ultimo minuto, con rete di Margherita Garibbo.

“Abbiamo affrontato bene questa partita, sapevamo di essere più forti come squadra, ma dovevamo dimostrarlo. Inzialmente siamo state un po’ contratte, ma durante il gioco è emersa la differenza” commenta l’allenatrice Mercy Stieber.