Centomila euro è il valore di 50 stufe a pellet rubate dal deposito di una nota azienda imperiese e recuperate dai Carabinieri di Imperia. Quattro albanesi e due italiani, tutti residenti nel Cuneese, sono stati denunciati. Le stufe sono state rubate in due assalti notturni tra dicembre 2015 e gennaio 2016 alla ditta di Roberto Colagiovanni, a Caramagna. Come scrive Maurizio Vezzaro su “La stampa” le stufe erano nascoste in un magazzino a Bra, altre sono state ritrovate in negozi sempre nella zona di Bra.