Da fonti ospedaliere si apprende che sono iniziate poco dopo le 16 le procedure per l’accertamento della morte cerebrale del barista e studente spezzino di 25 anni ricoverato da venerdì mattina all’ospedale Sant’Andrea per meningite meningococcica con sepsi. Le condizioni del ragazzo sono precipitate stamani.
L’osservazione durerà 6 ore: se in questo periodo l’encefalo non mostrerà attività il giovane sarà dichiarato morto.