Su imput del Questore di Imperia, Leopoldo Laricchia, agenti della Polizia di Stato, militi dei Carabinieri e operatori della Polizia Locale di Ventimiglia, fin dalle prime luci dell’alba di ieri, hanno effettuato un massiccio servizio di controllo e contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale e dell’immigrazione clandestina, con un notevole sforzo organizzativo e il dispiegamento di uomini e mezzi.

I controlli hanno riguardato tutta l’area intemelia e la zona di Bordighera con l’intento dichiarato di impedire ai venditori ambulanti illegali di giungere sul mercato cittadino.

Numerosi gli interventi, effettuati durante tutta la giornata, in orari e aree strategiche della città, dove gli operatori hanno agito con particolare discrezione, evitando in ogni caso l’uso della forza.

Gli operatori della Polizia Ferroviaria hanno presidiato l’area della stazione e ispezionato i treni in arrivo.

Gli sforzi profusi hanno consentito di garantire agli operatori commerciali ed ai frequentatori del mercato una situazione generale di tranquillità e sicurezza e di ottenere lusinghieri risultati anche in termini di repressione delle illegalità.
In totale sono stati accompagnati nel Commissariato di Polizia di Ventimiglia 21 stranieri, prevalentemente cittadini del Senegal e del Bangladesh, tutti sottoposti a controlli e verifiche sull’identità.
Alla fine sono risultati ben 18 gli indagati in stato di libertà per il reato di ricettazione e di commercio di prodotti con segni falsi e marchi contraffatti.
Tutti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria del tribunale di Imperia. Irrogate anche 6 sanzioni amministrative.
Numerosi i sequestri penali di merce con il marchio contraffatto; 24 in totale le persone che hanno subito il sequestro dei grossi borsoni in loro possesso al momento del controllo di Polizia. Più di mille i singoli articoli requisiti.
Tra gli oggetti in sequestro gli agenti hanno rinvenuto orologi (alcuni commercializzati solo molto recentemente), borse, cinture, occhiali, braccialetti, accessori per telefoni portatili e altri per abbigliamento e ornamento; tutti oggetti perfettamente somiglianti a quelli originali delle più famose e pregiate marche internazionali.
Alcuni dei fermati sono stati sottoposti all’allontanamento dal comune di Ventimiglia e dai comuni limitrofi con provvedimento del Questore; 5 i fogli di via notificati a stranieri risultati residenti a San Remo, Genova e Torino. Costoro non potranno fare ritorno nell’area intemelia per i prossimi 3 anni senza incorrere in ulteriori e più gravi sanzioni.
Inoltre un cittadino del Senegal, non in regola con le norme sul soggiorno, è stato espulso con ordine del Questore e dovrà abbandonare il territorio nazionale entro una settimana.
Analoghi servizi saranno ripetuti.
La Polizia prevede un ulteriore inasprimento dei servizi di controllo e prevenzione.