Nel ricco e composito quadro degli eventi collaterali al 67° Festival della canzone italiana trova posto quest’anno anche un convegno di studi musicali. L’iniziativa, realizzata a cura del Centro Stan Kenton, porta avanti l’insegna di “Libri & Canzonette” ovvero il contenitore dedicato alle presentazioni librarie a tema musicale, ma si rinnova nei contenuti: anziché presentare libri ed autori, sono stati invitati a Sanremo i maggiori studiosi di storia della canzone italiana, segnatamente del periodo ’40 e ’50, e molti di loro hanno dato l’adesione portando al convegno gli esiti dei propri studi specialistici su cantanti ed orchestre del periodo. Il direttore artistico Freddy Colt ha inteso connotare questo incontro come “3° Convegno di Studi Barzizziani” per dare continuità ai due precedenti convegni che si tennero a Sanremo nel 2003 e nel 2004 a corollario del Premio “Pippo Barzizza” per arrangiatori di musica leggera.
Mercoledì 8 febbraio, dunque, è prevista un’intensa giornata di studio presso il Piccolo Teatro della Federazione Operaia, articolata in due sessioni al mattino (dalle 10 alle 12) e al pomeriggio (dalle 16 alle 19). Il tema è la riscoperta della canzone “vintage” attraverso figure di cantanti, orchestre ed avvenimenti quasi tutti antecedenti alla nascita del Festival di Sanremo: si parlerà del “cantautore” futurista Rodolfo De Angelis, di Natalino Otto ed Ernesto Bonino, del raffronto tra l’orchestra Barzizza e quella di Angelini, delle musiche di Walt Disney riproposte in Italia dall’orchestra del M° Dino Olivieri, e ancora dei primi maestri del jazz italiano che popolavano le orchestre dei primi Festival sanremesi. A parlarne saranno alcuni tra i migliori studiosi italiani come Dario Salvatori, Giorgio Bozzo, discografico e autore tv, i musicologi Agnese Sanna da Ancona e Filippo Arri da Torino, i giovani ricercatori Alessandro Rigacci da Firenze, Roberto Berlini da Roma e Simone Calomino da Cosenza, moderati da Freddy Colt e da Renzo Barzizza, cineasta figlio del celebre Maestro. Questo incontro, da tempo atteso, permetterà un confronto tra studiosi della canzone storica italiana, collezionisti di rarità discografiche e storici del costume e dello spettacolo.
I vari interventi saranno impreziositi da ascolti audio da dischi a 78 giri, proiezione di immagini e rari filmati, mentre dal vivo saranno proposti diversi brani dell’epoca a cura dello speciale duo formato dal violinista Francesco Giorgi (da Firenze) e dalla fisarmonicista Angelica Foschi (da Bologna).
Un secondo momento è previsto il giorno successivo con la presentazione del volume fresco di stampa “The Mellophonium Grandi Firme”, un’antologia degli articoli di personalità celebri apparsi sulla rivista sanremese, curata da Valerio Venturi e Freddy Colt. La presentazione si tiene, sempre al Teatro di via Corradi, giovedì 9 alle ore 15, con la partecipazione della giornalista Rossella Migliorati di Sky Tg24 e ospiti a sorpresa.
Il Convegno è sostenuto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sanremo, con il patrocinio della Fondazione Lelio Luttazzi di Roma e la collaborazione del “Discobolo – Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo”. L’ingresso a tutti gli eventi è libero e gratuito.