Secondo il Piano di ripartizione dei migranti approvato dall’Anci Liguria, occorre porre un ‘tetto’ massimo di 6.043 richiedenti asilo in Liguria, la cui distribuzione sia proporzionale sul territorio in aree omogenee sovrapponibili ai distretti sanitare. Il piano stabilisce che il limite massimo dell’accoglienza a Genova passi da 2.676 posti attuali a 2.469, a La Spezia da 869 a 1.042, a Imperia da 636 a 1.150, e a Savona da 960 a 1.382. Ora solo un terzo dei Comuni accoglie richiedenti asilo: circa 85 su 235, di cui 24 a Genova, 10 a La Spezia, 16 a Imperia e 35 a Savona.