Nei giorni 19 e 20 gennaio si è tenuto a Lisbona il sesto incontro della “Global Network Magellan Cities” che ha riunito le autorità di 14 città di quattro continenti interessate dalla prima circumnavigazione della Terra ad opera del portoghese Ferdinando Magellano. A presiedere l’assemblea della GNMC, che lega i grossi centri con trattati di collaborazione commerciale, economica, scientifica e turistica, è stato il sindaco di Siviglia, Juan Espadas.
Le delegazioni delle città sono state poi ricevute dal presidente del Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa, che ha confermato l’ impegno del proprio paese a favore delle celebrazioni del 500esimo dell’impresa (2019-2022) del famoso esploratore connazionale nato nel 1480 a Sabrosa.
La rotta percorsa da Magellano, con partenza ed arrivo a Siviglia (completata dai 18 superstiti dei 237 uomini partiti, tra cui il vicentino Pigafetta grazie al cui diario oggi conosciamo i fatti), diventerà prossimamente patrimonio immateriale dell’Unesco.
Tra tutte le attività di collaborazione internazionale proposte per celebrare la ricorrenza spicca l’opera “Magallanes”, scritta dal compositore di Taggia, Marco Reghezza, e da Giovanni Scapecchi (Arezzo), su libretto di José Manuel Nunez De La Fuente, direttore della Fondazione Reale di Spagna “Atarazanas” di Siviglia.
Tra i sostenitori dell’evento musicale vi è anche Papa Francesco che nel 2015 aveva mostrato apprezzamento ed interesse per il progetto sia come appassionato di lirica che come religioso poiché fu Magellano, nel 1520, a celebrare la prima messa sull’odierno suolo argentino.
Nello scorso novembre Reghezza era stato invitato a Milano da Carlos Alvarez, considerato uno dei più importanti baritoni al mondo, che in quei giorni era impegnato al teatro “La Scala” nella “Butterfly” andata in onda sulla Rai. Il cantante aveva confermato al compositore la propria disponibilità a impersonare il protagonista dell’opera, definendola “Musica stupenda” dopo un attento studio della partitura svolto nei mesi prima.
Altri famosi cantanti lirici hanno espresso il loro interessamento verso il progetto teatrale.