Simone Borgarello, Consigliere Comunale Capogruppo del M5S a Diano Marina, presenterà una serie di interrogazioni su proposta dei cittadini, nel corso della seduta consiliare di mercoledì 1 Febbraio alle 18.

VIABILITÀ
I cittadini di Diano nella stragrande maggioranza dicono di non conoscere nel merito il progetto nuova viabilitàapprovato dalla Giunta; chiediamo chevenga presentato in ogni dettaglio con lemotivazioni della scelta. Difetto di comunicazione e decisione presa senza coinvolgere la cittadinanza?
Con la deliberazione 89 del Comune di Diano Marina,di Giugno 2016, sappiamo di un incarico commissionato dalla Giunta ad ing. Rolando per un Progetto nuova viabilità descritto in sintesi come “trasferimento della SS1 sul sedime ex ferro,nuova pista ciclabilefronte mare, adeguamento della strada di collegamento con la nuova stazione, costruzione del nuovo ponte sul torrente Evigno, espropri e demolizioni, altri interventi minori ” che è stato approvato dalla Giunta e sembra dalla Regione Liguria. Ing. Rolando dovrebbe aver fornito anche l’elenco costi stimati dei vari frazionamenti, possiamo conoscere il dettaglio?
Quali sono i tempi di realizzazione del Progetto?La cittadinanza chiedealla Giunta il programma attività, dalla richiesta finanziamenti sino alla esecuzionedei lavori. La cittadinanza chiede di essere costantemente informata sullo sviluppo e la vita del Progetto
Esiste un comitato tra i comuni coinvolti nel Progetto?
Esiste la possibilità di finanziamento del Progettoda parte della Comunità Europea? Da chi si prevede provengano i finanziamenti?
La Giunta ha un programma di riserva in caso tardino o non vi siano i finanziamenti?
La nuova pista ciclabiledarà un notevole impulso alle attività di Diano Marina e comuni collegati creando ricchezza; La Giunta intende implementare il Progetto con altre piste ciclabili coi comuni vicini?
La nuova pista ciclabile sarà affidata ad Area24?
La Giunta dovrà espropriare proprietà private per attuare il Progetto?
Gruppi di cittadini definiti come apolitici hanno raccolto firme per far conoscere alla Giunta la loro opposizione all’utilizzo del sedime ex ferro per il transito su gomma, motivando che far invece transitare la pista ciclabile sarebbe meno costosa e più veloce da realizzare. La Giunta intende ridiscutere con la cittadinanza le sue scelte e se necessario sottoporle a Referendum?