Il giudice per le udienze preliminari Massimiliano Botti ha rinviato a giudizio Federica B., 32enne di Ventimiglia, con l’accusa di stalking. Per 2 anni avrebbe perseguitato una giovane di cui si era invaghita, arrivando a minacciarne il compagno, dicendogli che lo avrebbe mandato in galera se non avesse smesso di frequentare la ragazza.
Come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX” avrebbe seguito per strada la vittima, allora di 22 anni, tempestandola di telefonate sino a “ingenerare nella stessa un grave e perdurante stato d’ansia”.