Entro Pasqua sarà inaugurata la prima pista ciclabile dell’estremo Ponente che unisce mare e monti. La strada ciclopedonale di Camporosso lunga oltre 2 chilometri, tra Bigauda e la centrale dell’Enel, si congiungerà ai due tratti già realizzati a monte (verso Dolceacqua) e a valle (da Bigauda fino quasi al mare). Come scrive Lorenza Rapini su “La Stampa” sulla sponda di Levante del Nervia sarà realizzata anche la pista che dall’Aurelia si congiunge con l’inizio del primo tratto di ciclabile.