La Corte di Assise di Appello, di Milano, ha condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere Nicola “Niki” Trazza, 30enne originario di Praia a Mare accusato di aver ucciso con un solo colpo di pistola al cuore, Giovanni isolani, 21 anni. Il procuratore generale aveva chiesto una condanna a 10 anni e 6 mesi. Il Collegio ha accolto la tesi difensiva dell’avvocato Luigi Patrone, secondo cui il colpo partì accidentalmente e che un solo colpo non è compatibile con il dolo volontario. Il 16 dicembre 2010 Trazza sparò e uccise l’amico Giovanni Isolani all’interno di un’ortofrutta. Tutto era accaduto poco dopo che i due allo stadio “Comunale” di Sanremo avevano minacciato con una pistola il calciatore argentino Roberto “El Pampa” Sosa invitandolo a lasciare la Sanremese. In primo grado Trazza era stato condannato a 4 anni di carcere, in appello era stato invece condannato a 10 anni e 6 mesi. Nel settembre 2015 i giudici aveva annullato la sentenza di seconda grado e ora Trazza si trova in stato di libertà.