Il gup di Savona ha rinviato a giudizio due sacerdoti e la presidente del Centro di ascolto della diocesi accusati di appropriazione indebita di un milione di euro e 100 mila euro dalle casse della Caritas della Diocesi di Albenga-Imperia.
Sono don Carmelo Licciardello, parroco di Dolcedo, don Luciano Rosso prete a Loano ed ex direttore della Caritas diocesana e Antonella Bellissimo. Don Rosso e Bellissimo avrebbero sottratto i soldi alla Caritas con più prelievi in banca tra il 2005 e il 2012. Il processo inizierà il 12 aprile.