I Carabinieri di Chiavari hanno arrestato un pusher ecuadoriano di 19 anni, Steven Jesus Sandoja Avalos, accusato di avere dato un flacone di metadone a un ragazzino di 17 anni causandone la morte lo scorso anno. Era successo a Cicagna. La vittima aveva preso il flacone di metadone il giorno prima della morte, dopo aver incontrato l’amico pusher su un autobus. Il baby calciatore del Real Fieschi aveva preso la sostanza e si era andato a coricare. Era stata la madre a trovarlo morto l’indomani mattina. Si era pensato a un malore ma dall’autopsia era emerso che a fermare il cuore del ragazzo era stato il metadone.