Il Mercato dei fiori di Sanremo, il più importante nel bacino del Mediterraneo, si sta risollevando dopo un periodo di crisi.
E’ aumentata del 22% la merce trattata, in particolare tramite il servizio di asta e deposito che, dal 2015 al 2016, è passato da 5 a 6 milioni. Come riporta Daniela Borghi su “La Stampa” nel giro di 3 anni, ossia da quando il Mercato dei fiori in Valle Armea viene gestito da Amaie Energia e Servizi, si è registrato un incremento del 30%.
Mentre un tempo dominavano i garofani, seguiti dalle rose, ora i più richiesti sono i ranuncoli, in particolare in Olanda, Russia e Germania.