Il Trenino della neve o delle sardine? L’Associazione AGB Young sottolinea i disagi dei viaggiatori sulla Cuneo-Ventimiglia in questi giorni di grande affluenza.

Come ogni anno, durante le festività natalizie, la linea ferroviaria Ventimiglia-Cuneo è stata letteralmente presa d’assalto da migliaia di giovani e famiglie, e come ogni anno il numero di treni messi a disposizione da Trenitalia è stato ampiamente al di sotto della domanda. I posti a sedere dei due treni “Minuetto” Cuneo-Ventimiglia di ieri pomeriggio erano già pieni alla partenza ed alla stazione di Limone circa 300 persone sono salite, dovendo dunque passare l’intero viaggio di 2 ore in piedi; stessa cosa, a quanto ci hanno riferito altri passeggeri, è accaduto in quasi tutti i treni circolati negli ultimi 10 giorni.
L’Agb Young, associazione di giovani e studenti della Provincia di Imperia, insieme alle tante altre associazioni e comitati attivi in difesa della linea della Val Roia, chiede un intervento urgente a Trenitalia per incrementare il numero di treni, soprattutto durante i weekend ed a cavallo dei ponti per le festività, come minimo raddoppiando le corse dalle 2 attuali a 4 coppie al giorno.
La Ventimiglia-Cuneo non è un trenino di montagna ma una linea internazionale utilizzata da migliaia di persone di Liguria e Piemonte ma anche da tantissimi turisti italiani e stranieri, bisogna valorizzarla ed investire per il suo sviluppo, subito!