Da lunedì prossimo, 9 gennaio, sarà possibile per i privati cittadini raccogliere la legna che le forti mareggiate hanno ammassato sulle spiagge di Ventimiglia. Si tratta di una misura straordinaria per il ripristino ambientale: si migliorerà così la fruibilità del litorale da parte di cittadini e turisti. L’ordinanza del Sindaco Enrico Ioculano prevede l’obbligo di ispezioni preventive da parte della Polizia Municipale per verificare che tra il legname non siano presenti materiali estranei, come la plastica e altri rifiuti. Ultimati questi controlli, che si stanno svolgendo proprio in questi giorni, si potrà procedere alla raccolta della legna: si tratta di un combustibile rinnovabile che sostituisce i combustibili fossili e si può utilizzare negli impianti appositi di riscaldamento e climatizzazione domestici. Il prelievo dovrà avvenire solo in modo manuale, senza l’ausilio di mezzi meccanici e sarà permesso sino al 15 febbraio 2017.