A Sanremo la Polizia ha recuperato la pistola usata da Davide Ventre nella sparatoria avvenuta giovedì al rondò Volta. L’arma, una calibro 6,35, è stata rinvenuta nel vano cantine condominiale del palazzo dove vive Ventre. Tra il pregiudicato sanremese e i due tunisini da qualche giorno ci sarebbe stato un attrito. Come riporta Giulio Gavino su “La Stampa” il motivo sarebbe legato all’immobile dove i magrebini vivono a Sanremo che Ventre avrebbe voluto liberassero con sollecitudine.