A conclusione della Rassegna organizzata in collaborazione con il comune di Sanremo l’ultimo appuntamento del Teatro dell’Albero al Casinò di Sanremo con “La nina mala”, uno spettacolo di Tango argentino con ballerini, orchestra e attori.
“Non è stato facile trasformare “Avventure della ragazza cattiva” (Mario Vargas Llosa, 2006) in una pièce teatrale, se così si può definire l’impegnativo lavoro di intarsio di musica, ballo e parole cui si sono dedicati i musicisti dell’Orquesta de Querusa, i maestri della scuola di tango di Alessandria e la compagnia di attori del Teatro dell’ Albero. Il romanzo del Premio Nobel Mario Vargas Llosa, infatti, si presenta come un vastissimo affresco o, meglio ancora, un mosaico le cui tessere sono spunti letterari, inserti personali e autobiografici, luoghi geografici i più remoti ( dal Perù al Giappone, passando per Madrid, Parigi, Londra ) , eventi storici, politici, fatti di costume, dagli anni ’50 all’ ultimo decennio del secolo scorso. Tutto questo fa da sfondo ad una storia avvincente, curiosa, drammatica e ricca di humour i cui due protagonisti, come in un lungo tango, si incontrano, si allontanano, si perdono e si ritrovano, in un ininterrotto flusso di passione, avventure, amore, devozione. Ridurre il gran numero di personaggi e di episodi, adattandoli alla rappresentazione scenica e rispettando al contempo la tensione, propria di questo romanzo, tra realtà e finzione, tra comico e tragico, tra intimo e cosmopolita, non è stato facile, come ho già detto, ma è stato stimolante e appassionante, soprattutto per la scoperta che gradatamente ho fatto, della possibilità che voce, musica e danza confluissero ad esprimere il senso più vero che l’ Autore ha voluto comunicarci attraverso la sua storia, scritta in uno stile sfavillante…. Al pubblico ora toccherà dire se l’ operazione sia riuscita.” Lucinda Buia