La Croce Bianca di Imperia è stata condannata a pagare ad Autostrade per l’Italia 1000 euro per le corse in autostrada non corrisposte. La società ha riconosciuto gratuiti solo i servizi per le emergenze e non ha considerato esenti da pedaggio viaggi ordinari richiesti dalle Asl. “Ora, se non altro, è stata introdotta l’esenzione per le urgenze e i servizi ordinari con paziente e personale sanitario a bordo” spiega Roberto Trincheri, direttore della Croce Bianca a Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.