Si conclude in bellezza in questi giorni – e non poteva essere altrimenti – l’attività 2016 della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo. Il modo migliore per farlo non poteva essere altro che quello di unire le due importanti realtà che essa porta avanti da alcuni anni: il “Festival della Canzone Italiana”, partecipando con i suoi Professori d’Orchestra, ed “Area Sanremo”, la manifestazione voluta ed organizzata dalla Fondazione stessa.

Saranno infatti due dei finalisti dell’edizione di quest’anno di “Area Saremo” – la 28enne Marika Adele di Corsico ed Andrea Corona, 20 anni di Genova – gli interpreti di questo concerto di fine anno. Ad affiancarli sarà Monia Russo, che ha invece all’attivo tre Festival, nella categoria Giovani prima e come corista di Povia in seguito.

La bacchetta che condurrà i Professori sarà ancora una volta quella del Maestro (ed arrangiatore dell’intero programma musicale) Roberto Molinelli, ormai di casa con i giovani talenti di “Area Sanremo”, avendo diretto anche il concerto dello scorso agosto al Teatro Ariston, nel quale si sono esibiti i vincitori della passata edizione del Concorso.
Dopo la mezzanotte, si proseguirà con il concerto di uno dei grandi cantautori italiani, che ha partecipato a ben 10 Festival come interprete e 5 come autore di brani in concorso: Enrico Ruggeri.
L’appuntamento è quindi per la sera di fine anno, in Piazzale Vesco a Sanremo (antistante la Capitaneria di Porto), con inizio alle ore 22.45: a condurre la serata, l’inossidabile Maurilio Giordana.

Questo il programma:
Nel blu dipinto di blu – Domenico Modugno

Perdere l’amore – Massimo Ranieri

Un amore così grande – Claudio Villa

Ancora – Eduardo De Crescenzo

Giovane – Marika Adele

Ti sento – Matia Bazar

Ti lascerò – Anna Oxa/Fausto Leali

New York New York – Colonna Sonora

Se stasera sono qui – Luigi Tenco

Scappare da qui – Andrea Corona

Vivo per lei – Andrea Bocelli/Giorgia

Almeno tu nell’universo – Mia Martini

Con te partirò – Andrea Bocelli

Quello che le donne non dicono – Enrico Ruggeri

Medley “Gli anni d’oro”: Zingaro, Cuore matto, Fatti mandare dalla mamma, 4 marzo 1943, Quando quando quando, Il ragazzo della via Gluck, Gianna, Che sarà.