Imperia. La provincia di Imperia, secondo un recente sondaggio a livello nazionale e’ risultata essere nelle ultime posizioni come qualità della vita e quindi non stupisce se molti imperiesi, soprattutto giovani cercano altrove di avviare attività imprenditoriali.
È’ il caso di Massimiliano e Fabio Roggero che, da circa sette mesi si trovano nella Repubblica Dominicana dove stanno per aprire un lussuoso ristorante e poco importa se la loro famiglia da più di trent’anni e’ titolare dei Sogni d’Estate, lo stabilimento balneare, ristorante e bar più conosciuto e frequentato della città ligure.
” Ad Imperia – spiegano i ragazzi raggiunti telefonicamente dalla nostra redazione – la vita è diventata troppo difficile, soprattutto per chi desidera aprire un’attività in proprio. Noi siamo abituati, ormai da anni a girare il mondo ed ogni volta che torniamo a casa ci si stringe il cuore; negozi chiusi, bar e ristoranti che cambiano infinite gestioni per poi chiudere i battenti. Insomma un vero debacle per quella che era una cittadina, negli anni ’80, in pieno sviluppo e al Prino e alla Marina alla sera, soprattutto d’estate c’era una grande vita e un sacco di giovani”.
Come mai avete scelto Santo Domingo?
” i Caraibi hanno uno stile di vita rilassato e confortevole, il clima è ottimo tutto l’anno e, principalmente, lo Stato agevola ed aiuta coloro che intendono investire in attività commerciali. Le agevolazioni fiscali sono infinite e qui ci si scarica tutto, dalla benzina alla spesa al supermercato. Senza contare che è meta di turismo durante tutto l’arco dell’anno e, proprio per questo, sono tantissimi i locali, anche notturni, che sono sempre affollati sia dai residenti che dai turisti. Non dimentichiamo che la Repubblica Dominicana e’ un Paese in piena espansione e i dominicani stanno continuando, soprattutto in capitale, a costruire lussuosi appartamenti, residence e centri commerciali; a seconda dei quartieri sembra quasi di essere a Miami.”
Come si svolgono le vostre giornate?
” siamo attualmente molto impegnati con i lavori di ristrutturazione del locale poi ci ritagliamo degli spazi per andare in palestra o vedere gli amici. E alla sera c’è davvero l’imbarazzo della scelta su cosa fare. Sette giorni su sette, sette sere su sette. Per assurdo c’è molto più movimento durante la settimana rispetto al week- end e spesso nei posti più alla moda, ristoranti compresi, se non prenoti in anticipo rischi di non poter entrare.”
Il vostro locale com’è ?
” il Down Town Food House, questo è il nome del nostro locale, e’ un ristorante, lounge bar dal concept prettamente italiano. Si trova nella zona Piantini che è la più ricca e fashion della città. Un luogo destinato a diventare un punto di ritrovo sia per i locali che per i turisti; dove poter gustare la vera cucina italiana, mangiare una pizza cotta nel forno a legna e scegliere un buon bicchiere di vino.”
Vi siete avvalsi dell’aiuto di uno chef internazionale, anch’esso imperiese vero?
” Maurizio Bonetti e’ il nostro fiore all’occhiello, una garanzia. Ha lavorato praticamente in tutto il mondo e noi crediamo fermamente che lui farà la differenza e ci aiuterà ad essere competitivi sul mercato internazionale.”
Anche lo chef e’ entusiasta della scelta fatta e non nasconde il suo orgoglio:” Ho lavorato a Mosca, in Siberia, in Cina, Spagna, Australia e Kazakistan ma non nascondo il mio entusiasmo e la fiducia che ho in Fabio e Massimiliano e nelle loro idee. Loro mi hanno scelto per la mia esperienza, io ho scelto loro per l’entusiasmo e la mentalità imprenditoriale. Tra una decina di giorni finalmente apriremo e daremo il via al nostro sogno comune”.
Papà Floriano e mamma Silvia Roggero come hanno reagito alla vostra scelta di abbandonare Imperia, l’Italia e i Sogni d’Estate?
( Ridono entrambi di gusto) Mamma e papà hanno quasi pronte le valigie per raggiungerci qui.

IMG_8252 IMG_8253 IMG_8251FullSizeRender IMG_8256 IMG_8255