AutoradunoSR_DDD020160521103913_miniMimet

AutoradunoSR2016_DDD0020160521103817_veduta

AutoradunoSR2016_DDD020160521103728_ferrari

AutoradunoSR2016_DDD020160521104017_europa1

RadunoSanremo-2016-logo1

2° AUTORADUNO CITTA’ DI SANREMO
Storiche – d’Epoca – Moderne
Sanremo, 21-22 maggio 2016

Partita con grande interessa la prima giornata di esposizione dell’Autoraduno di auto storiche, d’epoca e moderne, con particolare riferimento alle marche di auto che hanno partecipato nella storia al Campionato Mondiale abbinato al Rally di Sanremo. Da ammirare un centinaio di gioielli a quattro ruote, alcune provenienti anche dalla Romania.
Ha preso il via questa mattina il “2° Autoraduno Città di Sanremo”, organizzato dalla scuderia Sanremo Rally Team, presieduta da Gianni Campanelli, con l’apertura all’esposizione di un centinaio di vetture storiche, d’epoca e moderne, con particolare riferimento alle marche di auto che hanno partecipato nella storia al Campionato Mondiale abbinato al Rally di Sanremo. Sede dell’esposizione presso via Adolfo Rava (lato mare della vecchia stazione ferroviaria) e rimarrà aperta oggi sabato fino alle 19.
Domani domenica 22 maggio la giornata prevede ancora l’esposizione aperta al pubblico delle vetture partecipanti nell’orario 8-9:30. Alle 9:30 partenza per il percorso di 80 chilometri che prevede visitare le strade delle famose “Ronde”, quest’anno transitando per Taggia, Vignai, Bajardo, Apricale, Dolceacqua, Bordighera, Ospedaletti (con un giro nel mitico Circuito automotoristico) e rientro a Sanremo in via Adolfo Rava (ex stazione ferroviaria), verso le
13:30-14. L’esposizione in via Adolfo Rava prosegue fino alle ore 19:00, mentre alle ore 17 è prevista la cerimonia di premiazione al Casinò di Sanremo.
Da ammirare un centinaio di auto di oltre 30 marche, tra le quali Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Austin Rover, Autobianchi, Bmw, Citroen, Excalibur, Ferrari, Fiat, Ford, Kia, JBA, Lancia (oltre 20 esemplari tra Artena Garavini del 1924, Delta, Fuvia con tutte le derivazioni, Thema ecc.), Lotus, Mazda, Mercedes, Mitsubishi, NG, NSU, Opel, Peugeot, Porsche, Renault, Rover, Skoda, Subaru, Toyota, Triumph, Volkswagen e Volvo.
Particolare attenzione merita l’Excalibur Phaeton 5 Cabrio, che dispone di una cilindrata di 7000 Hp.
Gli equipaggi provengono da Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria in particolare, ma anche dalla Romania dove due auto sono partire alcuni giorni prima per affrontare 2500 chilometri di viaggio, la distanza che separano le città di Braila e Sanremo (via Budapest, Trieste, Milano).