Giornata particolarmente intensa per quanto riguarda l’attività amministrativa della Provincia. Stamattina l’Assemblea dei sindaci, con 38 sì e 2 astensioni (Pieve di Teco, Ranzo), ha espresso parere favorevole al Rendiconto di gestione 2015, che chiude con un avanzo di amministrazione libero di quasi un milione e 700 mila euro. Il documento finanziario è stato poi approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale. La pratica è stata illustrata dal Presidente Fabio Natta e dal consigliere Domenico Abbo, i quali hanno sottolineato come il consuntivo 2015 sia il frutto di un proficuo lavoro all’insegna dell’economia di spesa che si adegua al Piano di riequilibrio pluriennale previsto sino al 2022. La seduta consiliare si è poi incentrata anche sull’approvazione del Piano di riassetto provvisorio dell’Ente, che ridisegna così l’organizzazione interna in settori, servizi e uffici. I settori, da nove, diventano cinque, ai quali se ne aggiungono tre, di cui uno in convenzione con la Regione e due autofinanziati. La pratica, anch’essa approvata all’unanimità, è stata illustrata ancora dal Presidente Fabio Natta e dal consigliere Domenico Abbo, che dicono: . Il consigliere Luigino Dellerba ha sottolineato l’importanza del risultato ottenuto, dopo un lavoro lungo e complesso che ha coinvolto tutte le parti.