Si è conclusa positivamente la quarta invasione digitale promossa dall’associazione culturale wepesto: venti
invasori si sono destreggiati, muniti di smartphone e macchine fotografiche, tra le maggiori bellezze
architettoniche ed artistiche del borgo medievale di Pigna.
Molto interesse hanno riscontrato le opere che Giovanni Canavesio da Pinerolo ha lasciato nel paese: il
polittico monumentale nella chiesa di San Michele, e gli affreschi del 1482 a San Bernardo.
E’ stato anche divertente essere invasi dal gregge di capre dell’Agriturismo “le caprette del parco”, che ha
offerto ai partecipanti anche una golosa degustazione dei loro prodotti.
Grazie ai tag #invasionidigitali e #comunediPigna è possibile ritrovare sui social le foto ed i video scattati
durante la giornata, contenuti che in meno di ventiquattro ore hanno raggiunto le 50.000 visualizzazioni.
L’invasione, patrocinata da Regione Liguria e dal Comune di Pigna è stata condotta da @ilariavene e
@wepesto con la collaborazione di @CoopOmnia.
Per maggiori informazioni: wepesto@gmail.com
www.invasionidigitali.it
Foto di: Nicola Ferrarese e Ilaria Veneruso

san tommaso

san michele

san bernardo

san bernardo 2

pigna

misure

invasione compiuta

caprone