Nei giorni scorsi i Carabinieri di Sanremo hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione nei confronti di P.V., una 43enne moldava, nei confronti della quale l’Autorità Giudiziaria aveva emesso un provvedimento restrittivo nel mese di aprile 2012.
Da allora, tuttavia, la donna era riuscita a rendersi irreperibile ma, nei giorni scorsi, i Carabinieri l’hanno rintracciata a Taggia notificandole il provvedimento restrittivo emesso nei suoi confronti.
Nello specifico, ad arrestare la donna sono stati i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Sanremo che, impegnati in un servizio esterno preventivo, hanno notato un gruppo di persone sospette ed hanno deciso di controllarle.
I Carabinieri hanno proceduto ad identificare tutte le persone ed hanno appurato che nei confronti della 43enne P. V. era stato emesso dall’Autorità Giudiziaria, un ordine di carcerazione conseguente ad una condanna per i reati di minaccia e lesioni personali aggravanti risalente al 2012 per fatti accaduti a Sanremo quasi dieci anni fa e per i quali era già stata tratta in arresto in flagranza di reato.
La donna era riuscita a non farsi controllare per più di tre anni e aveva anche intrapreso una regolare attività lavorativa come badante.
I militari hanno quindi proceduto ad accompagnare la donna in caserma per i successivi accertamenti. Dopo la redazione degli atti relativi al suo arresto, l’hanno accompagnata presso la Casa Circondariale di Genova – Pontedecimo dove dovrà scontare la pena di tre anni, tre mesi e 14 giorni.