Isolabona-L’ANPI di Ventimiglia in collaborazione con i figli dei Partigiani Isolesi aveva richiesto la posa di una targa a memoria dei Partigiani di Isolabona sui muri della civica Biblioteca nel centro del paese.
Sembrava tutto a posto tanto da organizzare una manifestazione per Domenica 5 Marzo con interventi e commemorazione ufficiale nonché inaugurazione della targa.
Poi notizia di questi giorni, viene fuori che il comune aveva sì dato l’assenso alla targa, sembra a voce del sindaco, ma poi con lettera protocollata avesse chiarito che il luogo scelto non fosse idoneo e che la targa andava posta nei pressi del cimitero comunale vicino alla lapide che ricorda le vittime dell’Eccidio di Isolabona di cui oggi cade il 72 anniversario [Leggi quiECCIDIO DI ISOLABONA] Questa decisione ha fatto nascere la polemica in quanto la nuova targa vuole ricordare tutti i Partigiani Isolesi che combatterono durante la Resistenza non solo quelli caduti, e probabilmente posizionarla vicino al monumento dell’Eccidio avrebbe questo effetto. Per di più sulla modalità della ricevuta della risposta il sindaco dice che il comune ha mandato regolare raccomandata è che la decisione di spostare il luogo della posa sarebbe stata presa in consiglio comunale, mentre l’ANPI, a quanto pare, non avrebbe ricevuto nulla.

Fatto sta che Domenica prossima a Isolabona è prevista la manifestazione per la posa della targa ma oggi a tre giorni dalla data non si sa ancora se e dove sarà posiZionata.