In 225 si sono presentati per festeggiare i 30 anni del cimento invernale di Loano ai “Bagni Medusa”. Sono arrivati da Liguria, Piemonte e Lombardia. Il più giovane a tuffarsi è stato un bambino di 5 anni arrivato da Milano, Leonardo Carbone, il più “maturo” un 84enne di Vendone, Salvatore Lombardo. La temperatura esterna era di 18 gradi, quella dell’acqua di 15. Due coppe sono state consegnate ai più originali: a chi si è tuffato con il costume da indiano e da fatina (una bimba di Mondovì).