Il Comune di Bordighera ha deciso di aumentare sino a 5.000 euro la multa contro il musicista Marco Fusi, multato ieri con un verbale da 2.064 euro (ridotto a 1.032 euro con pagamento anticipato), perchè sorpreso a suonare il clarinetto nel sottopassaggio della stazione ferroviaria. Il Comune emetterà almeno altri due verbali contro Fusi: uno per accattonaggio e uno per la vendita di materiale audiovisivo senza autorizzazione.
A Marco Fusi, 43enne musicista comasco, che vanta collaborazioni con Moni Ovadia, Ottavia Piccolo, Alex Britti e Fiorella Mannoia e che ha inciso 4 dischi, distribuiti in 50 Paesi, ieri era stata contestata la violazione del Regio Decreto del 1931 che prevede l’iscrizione al pubblico registro degli artisti di strada per suonare all’aperto.
“Abbiamo la prova che il musicista aveva messo in esposizione alcuni cd mentre suonava. Nella borsa dello strumento c’erano monetine, per noi era accattonaggio. Ben vengano i musicisti, ma prima bisogna chiedere l’autorizzazione, che quasi mai è negata” dice Pallanca a “Primocanale”.